Calcio e memoria

COMUNICATO

 

C'è modo e modo di festeggiare la bella vittoria della Nazionale di calcio dell'Italia agli europei. Ma quello scelto da un gruppo di ragazzi nella notte della vittoria è gravemente offensivo della storia e della memoria di quella stessa Italia che andava festeggiata e non vilipesa.

Infatti la statua del monumento al partigiano di viale Dante è stata presa d'assalto, sporcata da petardi rossi, e la ghirlanda d’alloro distrutta da questi sconsiderati senza memoria che poi hanno anche postato su facebook le foto, disquisendo sulla loro bellezza. E pensare che - se si tratta di imolesi - magari sono i nipoti dei partigiani che hanno dato la vita per la libertà di tutti e per permettere oggi persino di festeggiare liberamente la vittoria agli Europei.

Vergogna!

Gabrio Salieri

Presidente Anpi Imola

Imola, 12 luglio 2021

A.N.P.I. Corcondario di Imola